XXXI Congresso Nazionale
XXXI Congresso Nazionale

Dalla parte delle vittime
La ricerca criminologica fra ambiente e territorio, individui e collettività

Siena, 26-28 ottobre 2017
Hotel Garden - Siena

Corso
Corso

Crisi familiare
(A)simmetria delle tutele tra mogli/madri e mariti/padri

Aprile-maggio 2017

Sala Biblioteca Ordine Avvocati Bari
VI piano - Palazzo di Giustizia

18th World Congress of Dynamic Psychiatry
18th World Congress of Dynamic Psychiatry

Creative processes in psychotherapy and psychiatry

19-22 aprile 2017
FIRENZE FIERA | Palazzo Affari

Evento formativo ECM
Evento formativo ECM

Aspetti medico-legali e giuridici della identificazione dell'età e dell'abuso infantile e dell'anziano

Torino 5 aprile 2017
Aula Magna A. M. Dogliotti
Presidio Molinette C.so Bramante 88

Premio SCRIVI 2017 (IV edizione)
Premio SCRIVI 2017 (IV edizione)

Centro Universitario di Studi e Ricerche in Scienze Criminologiche e Vittimologia (SCRIVI) dell'Università IUSVE di Venezia

Venezia (Via dei Salesiani 15, Mestre), 25 marzo 2017 (9:30-13:00)

LA SOCIETÀ ITALIANA DI CRIMINOLOGIA

La Società Italiana di Criminologia (SIC) è un'associazione scientifica costituita in Roma il 18 febbraio 1957.

Obiettivi della Società sono promozione e coordinamento degli studi sulle cause e sulla prevenzione del crimine, sul trattamento del delinquente, sul sostegno alle vittime, sulla reazione sociale ai comportamenti devianti, nonché all'acquisizione e al perfezionamento dei mezzi scientifici per l'attuazione di una adeguata politica criminale, efficace e rispettosa dei diritti dell'uomo.

XXXI CONGRESSO NAZIONALE (Ottobre 2017)

Tema congressuale
Dalla parte delle vittime
La ricerca criminologica fra ambiente e territorio, individui e collettività

Siena, 26-28 ottobre 2017
Hotel Garden - Siena

Seguirà a breve il programma preliminare contenente tutte le informazioni concernenti le modalità di iscrizione, le relative quote di partecipazione ed i criteri di invio dei contributi.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

STUDIARE CRIMINOLOGIA IN ITALIA

La criminologia è la disciplina che studia la criminalità e la devianza, gli autori e le vittime di atti criminali e devianti, la reazione a questi fenomeni.

Adotta un approccio interdisciplinare che abbraccia diverse scienze, quali: la medicina, la psicologia, la sociologia, il diritto e l'economia.

Ad oggi in Italia non esiste uno specifico corso di laurea in criminologia,ma sono disponibili diverse strade per specializzarsi in questo campo.

RASSEGNA ITALIANA DI CRIMINOLOGIA

La Rassegna Italiana di Criminologia è, sin dal 1970, l’organo ufficiale della Società Italiana di Criminologia. Fondata dal Professor Giacomo Canepa, rappresenta uno dei più antichi e qualificati fogli di approfondimento scientifico su temi criminologici nel nostro Paese.

La rivista pubblica studi e risultati di ricerche di Criminologia Clinica, Psicologia e Psichiatria forense, Sociologia della devianza, Politica criminale. Gli articoli sono selezionati da revisori anonimi. Sono accettati solo articoli originali.

Sito ufficiale

Pubblicazioni

  • Copertina Libro: Lo straniero a giudizio

    Lo straniero a giudizio

    Tra psicopatologia e diritto

    Isabella Merzagora, Raffaello Cortina Editore, 2017.

    Sempre più stranieri sono alle prese con le nostre leggi, che possono essere diverse dalle loro perché si tratta di prodotti culturali. Come deve comportarsi il diritto di fronte a questo “conflitto culturale”?
    Le cose si complicano quando il diritto si incontra anche con la psicopatologia, dato che la malattia mentale, i modi in cui viene chiamata non sono gli stessi ovunque.
    Come fare una perizia di questo tipo? Come evitare sia il pregiudizio culturalista sia le ingiustizie che possono scaturire da un approccio che non tenga conto delle differenze?
    Sono queste le domande a cui il libro risponde, anche sulla scorta di una ricerca su perizie relative a 86 stranieri.

    Leggi

Come iscriversi alla SIC

  • Requisiti

    Possono richiedere l'ammissione a socio aderente coloro che svolgono attività di studio e ricerca in ambiti coerenti con gli obiettivi della Società.
    Rientrano in questa tipologia quanti abbiano conseguito o siano prossimi a conseguire titoli di formazione post-laurea in ambiti coerenti con gli obiettivi della Società (dottorandi, dottori di ricerca, assegnisti di ricerca, titolari di borse o di rapporto di lavoro a termine finalizzato ad attività di studio e ricerca, etc) ovvero coloro che svolgono attività di tipo prevalentemente professionale, nella quale sia tuttavia riconoscibile una significativa componente di studio e ricerca in ambiti coerenti con gli obiettivi della Società.
    Possono essere soci i corrispondenti italiani residenti all'Estero o gli stranieri che svolgano la loro attività nel campo delle scienze criminologiche.

    Leggi